Un'agenda d'informazione con la settimana dei Festival e in mezzo, la Festa dei Lavoratori.

Da Roma a Dogliani a Perugia, con Primo Maggio, Festival della TV e dei nuovi media e Festival Internazionale del Giornalismo.

 

L’agenda questa settimana si veste di informazione. Un tema che riguarda tutti e che passa attraverso tutti i media, dalla radio alla TV, dai giornali cartacei a quelli online, da Facebook a Twitter. Questa sarà anche la settima di una ricorrenza, quella dei lavoratori e del Primo Maggio che come ogni anno sarà celebrato a Roma con il concerto organizzato, dal 1990, dai tre principali sindacati italiani: CGIL, CISL, UIL. Il tema della XXIV edizione sarà: le nostre storie, accordi e disaccordi delle nostre radici, della nostra memoria e del nostro domani. Artisti provenienti da generi diversi, ore di musica e, come sempre, la diretta sul canale Rai3.

tv

www.facebook.com/festivaldellatv

Nella stessa giornata a Dogliani, nella provincia di Cuneo, parte il Festival della TV e dei nuovi media, arrivato alla sua terza edizione. Fino al 4 maggio si discuterà dell’evoluzione del media preferito e più seguito dagli italiani in un evento per riflettere sulla televisione di oggi e di quella del futuro. Gli ospiti sono tanti e qui solo alcuni: Mario Calabresi, Alessandra Comazza, Carlo De Benedetti, Aldo Grasso, Lilli Gruber, Gad Lerner, Riccardo Luna, Ezio Mauro. Il Festival è stato ideato nel 2011 da Simona Arpellino, Federica Mariani e Davide Valentini.

Non si tiene in Piemonte ma in Umbria, non parte il 1° maggio bensì il 30 aprile e sarà a Perugia fino al 4 maggio: è la nuova edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. Un’edizione diversa in quanto realizzata con il crowdfunding (Telecom e Working Capital hanno messo a disposizione del Festival la piattaforma fornita da Starteed e sono stati raccolti 115.420 euro in 90 giorni). Fondato nel 2006 da Arianna Ciccone e Chris Potter, l’evento è considerato internazionale anche per la partecipazione di speaker stranieri e di volontari provenienti da 25 Paesi diversi: dall’Albania alla Lituania, dal Belgio alla Gran Bretagna, dagli Usa alla Russia. Segue il video nonché slogan di quest’anno: Stay fast, stay fit with #ijf14.

[email protected]
@LuisaChiaese