Con Quasar alla scoperta dei segreti del lago Titicaca

Continua il successo di Aqvatech Engineering, l’innovativa startup nata all’I3P di Torino.

Immagini di: Alessandro Buresta

Aqvatech Engineering non si ferma più. La startup torinese fondata nel 2010 da Alessandro Buresta insieme ai soci Vittorio Tallia e Marco Milanese non smette di stupire. Non parliamo di Waterpolo Visual System, l’innovativo sistema a led usato per una miglior fruizione delle partite di pallanuoto che ha valso la partecipazione ufficiale della giovane azienda alle Olimpiadi di Londra. Le ottime notizie arrivano da Quasar, prodotto della linea Diving, ideata per migliorare le prestazioni e la sicurezza nelle immersioni, grazie a led luminosi che permettono di risolvere uno dei più complessi problemi dei subacquei: la ricerca del punto di risalita. L’innovativa tecnologia è stata scelta e utilizzata nel corso delle riprese del documentario “Les secrets engloutis du Titicaca” , che svela i segreti nascosti sul fondo del noto lago peruviano/boliviano.

Questo è il primo teaser del lavoro svolto :

“È stato Giorgio Spada” – noto archeologo specializzato nel settore della ricerca subacquea – “a contattarci per richiedere l’utilizzo di Quasar, quasi un anno fa” commenta Alessandro. “Grazie al lavoro in team siamo riusciti a dar vita a una customizzazione dei nostri componenti, formando un quadrato di led luminosi. Il nostro prodotto ha aiutato in maniera sostanziale le riprese, offrendo ottime prestazioni sia scenografiche che tecniche”. Il documentario uscirà in forma integrale verso l’inizio di giugno.

Le buone notizie però non finiscono qui. Virtual trainer, prodotto del settore nuoto, ha fatto il suo debutto ufficiale sui network televisivi italiani nell’importante trofeo “Città di Milano” tenutosi dal 7 al 9 marzo e che vedeva la partecipazione tra gli atleti della campionessa olimpica Camille Muffat e di Federica Pellegrini. Anche la collocazione ha una certa rilevanza: è stata infatti scelta la corsia n.4, la più importante nelle gare di questo livello, dove gareggia chi riscontra il favore dei pronostici.

immagini di : Alessandro Buresta

La tecnologia ha scatenato l’attenzione e i commenti di molti appassionati, tra i quali Luca Sacchi e Stefano Mecarozzi, storici telecronisti RAI per quanto riguarda il settore natatorio. Qui sotto il link con il commento integrale:

https://www.facebook.com/photo.php?v=10202342710343974&set=vb.1078610702&type=2&theater 

“Il  Virtual trainer è stato utilizzato nel corso di tutto l’evento dagli atleti ed i tecnici per le fasi di allenamento e riscaldamento. Ha svolto poi un ruolo scenografico durante tutte le gare, ricevendo riscontri più che positivi”. A breve arriveranno altri appuntamenti da non perdere. “Stiamo definendo la partecipazione ad altri importanti eventi, che non posso ancora confermare. Uno però è ufficiale: la presenza con la nostra tecnologia ai prossimi Campionati Assoluti Nazionali di nuoto in programma a Riccione dall’8 al 12 Aprile”.

 

@AndreaMularoni