In agenda: momenti di social eating a base di cultura digitale e città

Un calendario di incontri a tavola, con Gnammo e i Digital Food Days, e in città, con #wetraders e la mostra itinerante

Foto dal blog di Gnammo.com

Foto dal blog di Gnammo.com

Ieri, sabato 31 maggio, è iniziata la seconda edizione dei Digital Food Days. Di cosa si tratta? Semplice. Sul portale di Gnammo, prima piattaforma italiana di Social Eating, sono indicate date e luoghi degli appuntamenti a tavola nonché dei momenti di aggregazione spontanea sostenuti da brunch, pranzi o cene. Il cibo è pretesto per poi chiacchierare insieme a professionisti ed esperti di cultura digitale. Accanto a un buon primo piatto o dessert, dunque, c’è il digitale, che sta cambiando e rivoluzionando bisogni ed esigenze del consumatore. I temi affrontati quest’anno insieme a digital guru sono: turismo, fashion e media 2.0. La rassegna è organizzata all’interno del Digital Festival, che si conclude sabato 8 giugno.

Mercoledì 5 giugno, all’interno della mostra We – Traders ospitata da Toolbox coworking, dalle ore 18.00 alle 20.00, si parla di Spazi di lavoro tra responsabilità, memoria, sicurezza e follie: tre esperienze a confronto.

Tra le diverse voci a confronto durante l’evento ci sarà, Portage: progetto artistico tra teatro e danza contemporanea, nato a Torino nel 2004 dalla collaborazione di due giovani, Enrico Gaido e Alessandra Lappano. Ultimo loro progetto è Paradoxa, un intervento installativo/performativo sul tema della sicurezza che prende forma come corso, al termine del quale, come di prassi, viene rilasciato un attestato di frequenza. Lo scopo di questo spettacolo/corso formativo è quello di responsabilizzare e di proteggere il lavoratore dai rischi di infortunio, malattia o morte derivanti dallo svolgimento di un lavoro, in un particolare momento storico in cui il lavoro stesso, precario e “insicuro”, può portare un lavoratore a togliersi la vita per la sua assenza o perdita.

La mostra di #wetraders prosegue fino al 15 giugno con numerosi eventi e incontri che vogliono essere spunti di riflessione per i cittadini su tematiche che spaziano dal lavoro, al digitale, alla cultura. Il calendario completo degli appuntamenti è disponibile sul sito del Goethe Institut di Torino.

@OraLavora
@LuisaChiaese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *